Da Papero Giallo questo interessante articolo che ci tocca da vicino visto il nostro grande utilizzo di Frutta e Verdura
Chi specula sulla frutta e la verdura

Come fa una pesca a passare da 0,50 euro a 3,50 euro al chilo

Il Corriere.it pubblica i risultati di uno studio di Bankitalia sui mercati all’ingrosso italiani.
Il ricarico medio dal campo al banco di vendita è del 200% ma si arriva in alcuni casi anche al 300%
La struttura della filiera determina il prezzo ultimo: più è lunga, più cara sarà la frutta e verdura.
L’indagine sottolinea come il ricarico risulti inferiore all’80% «nel caso di filiere cortissime (passaggio diretto dal produttore al venditore)» ma «prossimo al 300% nei casi in cui siano presenti 3 o 4 intermediari oltre al produttore e al distributore finale».
La GDO, cioè la grande distribuzione, acquista direttamente dai produttori in meno di un quarto dei casi.
In Italia ci sono 150 mercati all’ingrosso, in Francia 19 e in Spagna 23. Il 90% dei nostri mercati all’ingrosso hanno le dimensioni dei più piccoli mercati francesi o spagnoli.

Stando così le cose credo che sia cosa utile publicizzare il più possibile tutti i circuiti alternativi di vendita di frutta, verdura, carne ecc… e qui ne abbiamo già discusso molte volte ma a leggere queste cifre di Bankitalia cascano le braccia e se non ci si vuole arrendere bisogna mettere in campo la creatività e il passaparola :-))

La Conca Verde Trescore 3

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr