Cronaca in differita del concorso in Nuova Zelanda:

Ieri primo giorno della Cocktail Word Cup, dedicato a far si che i barman provenienti da tutto il mondo si ambientassero e combattessero il jetlag.

http://www.cocktailworldcup.com/Gallery/Now

Vodka 42Below 2L’attività pensata per loro è stato il bungee jumping: 23 dei 24 partecipanti (uno di loro ha un braccio rotto) si sono buttati da un ponte alto quasi 43 metri sul fiume ghiacciato Kawarau River.

Il primo posto se l’è aggiudicato l’americano Paul Franich saltando nudo.

L’andrenalina è scesa quando le squadre sono state accompagnate al Canyon Vodka 42Below 3Lodge, splendida residenza affacciata sui canyon dello Shotover River. Lì hanno ricevuto un’accoglienza tradizionale Maori e hanno potuto gustare 4 portate abbinate ad altrettanti cocktail.

I team hanno poi presentato le scatole contenenti i propri ingredienti segreti per le gare di oggi: la MODERN COCKTAIL e IL PUNCH DEL 21° SECOLO.

Il programma della giornata del 23/03 prevede anche alcune nozioni impartite dal Prof. Jacob Briars, esperto di vodka.

Le 7 squadre provenienti da Stati Uniti, Australia, Francia, Nuova Zelanda, Italia, Inghilterra, Irlanda si fermeranno a Queenstown per i prossimi 4 giorni per poi dirigersi verso la capitale Wellington per il gran finale di sabato 27 Marzo.

Questo è il sesto anno di vita di un evento estremo e prestigioso per il mondo del bartending, e festeggia i 10 anni della vodka creata dal neozelandese Geoff Ross, che vendette la sua prima bottiglia “fatta in casa” in un bar di Wellington.

La ricetta del 22/03 è il MANUKA ESPRESSO MARTINI:

– 45 ml. vodka 42Below Manuka Honey (gusto miele)

– 30 ml. espresso ghiacciato

– 10 ml. Kahlua

– 10 ml. sciroppo di zucchero

– 3 chicchi di caffè

– 130 gr. di ghiaccio tritato

Shackerare e versare in una coppa Martini.

Vodka 42below 1

IL TEAM ITALIANO: Mauro, Elia, Alessandro.

 Vodka 42Below 4 italian team (mauro_elia_alessandro)

Vodka 42Below 5 italian team 2 (alessandro_mauro_elia) 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr