http://www.divinotuscany.com/_italian/schedule.html

 

Lettera di James Suckling


"Per Divino Tuscany ho scelto i produttori più blasonati della regione perché mettessero a disposizione i loro vini migliori, di annate vecchie e nuove."


Benvenuto a Divino Tuscany! Questa kermesse di quattro giorni è la realizzazione di un sogno che coltivo da quando mi trasferii in Toscana nel 1998 come responsabile della redazione europea della rivista Wine Spectator. L’idea è semplice: il mondo deve venire a Firenze per celVineyardebrare i vini toscani di eccellenza, così come il cibo, l’intrattenimento, l’arte, la cultura e la storia. Non c’è posto al mondo come Firenze.

Come critico e giornalista enologico ho scritto articoli e recensioni sulla Toscana fin dal 1983. In questi trent’anni i progressi nella viticoltura e nella vinificazione sono stati a dir poco entusiasmanti. È difficile pensare a un’altra zona del mondo che produca una varietà stimolante ed eterogenea di vini rossi come la Toscana. Nomi quali Masseto, Sassicaia, Solaia, Casanova di Neri e Valdicava sono ormai considerati allo stesso livello dei rossi d’eccellenza prodotti in Francia, Spagna, Stati Uniti e nel resto del mondo.

Per Divino Tuscany ho scelto i produttori più blasonati della regione perché mettessero a disposizione i loro vini migliori, di annate vecchie e nuove. Il mio partner in questo progetto è IMG Artists, azienda leader nel management di grandi eventi e rassegne artistiche, che ha Townorganizzato grandiose kermesse musicali, gastronomiche e d’intrattenimento in tutto il mondo. Questo connubio dovrebbe fare di Divino Tuscany uno degli eventi vinicoli più memorabili ed esclusivi di sempre.

Raggiungici dal 17 al 20 maggio, non lasciarti sfuggire questa imperdibile celebrazione!
– James Suckling
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn