Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti… mi pare iniziasse cosi il capolavoro del Manzoni. Naturalmente stiamo parlando di Lecco, la lacustre cittadina su quel del Lario.
Questo sabato ho avuto occasione di passare una bella serata nella città in questione, e ne sono rimasto piacevolmente colpito: frizzante, giovane e soprattutto viva. Una vera e propria sorpresa con bar pieni di gente, tavolini riversati sulla via pedonale principale con tanta voglia di cacciare il triste inverno alla storia. Certo la temperatura non era ancora quella ottimale, ma il calore della gente (e perchè no dell’alcool) ha fatto in modo che il Mistral diventasse Fohn (esagerato!).

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr