Enoteca Regionale Emilia Romagna a Vinitaly: un piacere a 360°

Vino Emilia Romagna Stand al Vinitaly 2013E’ un Vinitaly dalle mille sfaccettature quello che si conclude al Padiglione dell’Emilia Romagna.

Un Vinitaly in cui l’Emilia Romagna ha dato il meglio, quello che si conclude oggi a Verona. Fin dal primo giorno di fiera la regione ha accolto un gran numero di visitatori grazie a un padiglione di grande impatto visivo e al flash mob (ftp://vinitaly:enoteca13@ftp.studiopleiadi.it, http://www.youtube.com/watch?v=KQmRrd3z6WQ) dedicato a Giuseppe Verdi per i 200 anni della sua nascita. Protagonisti 28 cantanti del Coro di Verona che hanno intonato a sorpresa le note della celebre aria "Libiam nei calici" tratta dalla Traviata brindando con i vini della regione.

All’emozione della musica si è unito anche il piacere degli assaggi. I 35.000 visitatori del padiglione hanno potuto incontrare 128 aziende dimostrando di apprezzare vini che di anno in anno ottengono crescenti riconoscimenti. A questi, si è aggiunta la premiazione del Presidente di Enoteca Regionale Emilia Romagna Gian Alfonso Roda al quale Vinitaly ha voluto assegnare il titolo di "benemerito del vino".

Per tutta la durata della fiera il padiglione ha offerto numerose occasioni di approfondimento. Oltre alle degustazioni e ai workshop B to B del progetto Deliziando, martedì 9 aprile è stato presentato alla stampa Mediterranean Wines, progetto per la promozione del bere consapevole di cui Enoteca Regionale Emilia Romagna è ente proponente insieme al Consorzio dei produttori di vino greci e la Camera della vite e del vino della regione di Plovdiv – Trakia (Bulgaria). Nell’area ristorante del padiglione 1 i vini delle cantine presenti hanno incontrato non solo i piatti della tradizione locale ma anche i sapori bulgari e greci delle regioni partner di questo progetto.  Mediterranean Wines  è l’unico progetto inter-stato del settore vinicolo approvato in sede europea, la cui prossima tappa è Londra in occasione della London Wine Fair, dal 20 al 22 maggio.

Grande attenzione anche ai vini amici dell’ambiente. Sempre martedì 9 aprile, si è svolta la tavola rotonda dal titolo “La nascita del Vino Biologico: un confronto sulle prospettive”, che ha visto la partecipazione di Fabio Giavedoni – curatore della guida Slowine, Paolo Carnemolla – presidente Federbio, Saverio Petrilli – segretario generale FIVI, Alberto Grasso – Vino Libero e Silvia Zucconi – Nomisma Wine Monitor. Il dibattito ha affrontato le tendenze del mercato, le nuove legislazioni europee, i problemi della distribuzione, le possibili azioni per promuovere, allargare e consolidare il movimento dei vini biologici, i motivi di unione e divergenze con i vini biodinamici e naturali individuando i terreni di promozione congiunta.

Ma in Emilia Romagna il vino è soprattutto piacere di stare insieme. E quale momento migliore per farlo se non l’aperitivo? Grazie alla creatività del barman Giancarlo Mancino, vincitore nel 2002 del World Barman Championship, pubblico ed addetti ai lavori hanno potuto degustare i vini emiliano romagnoli in versione cocktail, scoprendone il lato “fashion” e divertente.

Ancora una volta l’anima emiliano romagnola ha quindi saputo conquistare il pubblico presente in fiera e i tanti operatori del settore provenienti da tutto il mondo.

Enoteca Regionale Emilia Romagna

Piazza Rocca Sforzesca 6/a 40060 Dozza (BO) Italy tel. 0542 678089 e-mail info@enotecaemiliaromagna.it

www.enotecaemiliaromagna.it Facebook www.facebook.com/EnotecaRegionaleEmiliaRomagna

Twitter@EnotecaEmRom

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn