Visita guidata alla casa natale di Giuseppe Verdi.           Le responsabili e Guide sono Delindati Beatrice e la mamma Carla che ben hanno spiegato in modo semplice e approfondito la giovinezza del grande Maestro.                   Cell. 3496436384 – 3485723827.                                    E-mail beatricebusseto@libero.it

Con loro sono possibili itinerari enogastronomici per conoscenza e fasi di lavorazione, con possibile assaggio, di Parmigiano Reggiano DOP e Culatello di Zibello DOP e salumi tipici.

Giuseppe Verdi: Primi 30 anni

Nasce 10 ottobre 1813 a Roncole (ora Roncole Verdi) frazione del comune di Busseto (Parma)

Il padre Carlo gestiva Osteria con Bottega di generi vari.      La madre era filatrice.

Verdi Casa natale

Diceva di sé: ‘Sono stato, sono e sarò sempre un paesano delle Roncole’.

Verdi Busto fuori casa natale  Verdi Camino cucina casa natale

Verdi Tavolo cucina casa natale  Verdi casa natale 1°piano

Da bambino, quando la madre lo cercava, era nella vicina chiesa di S. Michele Arcangelo a suonare l’organo.

Verdi  Chiesa S. Michele Arcangelo (Roncole)  Verdi Organo Chiesa S. Michele Arcangelo (Roncole)

Umile ma convinto di seguire studi musicali. A Milano non riesce a superare gli esami di ammissione al Conservatorio (ora intitolato Giuseppe Verdi).

Studi privati in casa Barezzi a Busseto (PR) con maestro Lavigna. Pagano il padre Carlo, pochi ori di famiglia e Borsa di studio del Monte di Pietà di Busseto e naturalmente Antonio Barezzi (grande appassionato di musica)

Verdi Casa Barezzi Busseto

Figlia del Barezzi: Margherita sua futura Moglie.

Verdi Pianoforte

Alla morte di Ferdinando Provesi organista e maestro di Cappella della Collegiata di Busseto Verdi si propone al suo posto. Non viene accettato. Gli abitanti di Busseto si dividono in due fazioni: Coccardini (pro Verdi) Codini (contro Verdi). Inutili le manifestazioni e le proteste.

1836: Nozze Giuseppe Verdi e Margherita Barezzi. Hanno due figli: Virginia e Icilio. Morti la 1° nel 1838, il 2° nel 1839, avevano poco più di un anno. La moglie muore nel 1840.

1842 Inizia la fortuna di Verdi con Nabucco e ‘Va pensiero’ è cantata nelle strade dal popolo.

Fa costruire la sua Villa “Sant’Agata” a Villanova d’Arda (PC) dove erano vissuti i suoi antenati, lontano dalle chiacchiere della gente che sparlava del suo rapporto amoroso con il soprano Giuseppina Strepponi e con lei vi convive pochi anni e poi sposa, sua seconda moglie

Verdi Villa S. Agata, Villanova d'Arda

Finanzia Ospedale a Villanova d’Arda. Casa di Riposo per musicisti a Milano che volle fosse aperta dopo sua morte per evitare ringraziamenti. Donò denaro a coloro che lo aiutarono nell’infanzia e a vari Enti Sociali.

Morì 27 gennaio 1901 nel Grand Hotel et de Milan a Milano ubicato vicino alla Scala.

E dopo tutta questa cultura il Pranzo a 20 metri dalla Casa Natale di Verdi: Ristorante alle Roncole. Affettati tra i quali l’ottimo Culatello, prodotti da papà Nereo. Poi primi e secondi piatti tipici e locali rigorosamente realizzati nella cucina. Ottimo servizio, Vino Lambrusco (naturalmente) e non ultimo Prezzi modici.  http://www.alleroncole.it/

Ristorante alle Roncole

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr