Notte di Halloween a Bologna.
Positivo:
1) Finalmente la moda ci porta a rivedere le gonne corte, quindi
le gambe di donna. Sempre più ragazze e donne in giro con questa moda molto femminile. Dunque meno pantaloni.
2) Molti gruppi di bambini con il gioco del ‘Dolcetto – Scherzetto’
Presi di mira specialmente i bar (sicuramente ci sono caramelle).
3) Molti giovani mascherati (anche con solo un cappello), e via a
fare festa anche in piazza Maggiore.
4) Una gastronomia: Tamburini (nei pressi di piazza Maggiore) con
Self-service: ottimi piatti, prezzi controllati.
Negativo:
1) Trattoria del Rosso: economica ma carne a suola di scarpe,
zuppa di tortellini crudi, vino mediocre, bravi i camerieri.
2) Pub Balmoral (angolo piazza Maggiore): offerte di Drinks
limitata, barista che apre le bottiglie con i denti e ti prepara
un Gin Tonic con tonica alla spina troppo amara e grappolino
d’uva con spicchio di ananas come decorazione del bicchiere.
Vorrei far presente che il Gin Tonic va servito con bottiglietta
di tonica a parte e lo spicchio di limone non deve mancare.
E due noccioline, noo?
Bello l’ambiente, scarsi barista (non mi sento di chiamarlo
Bartender) e camerieri (inutile mettergli una divisa) poco
professionali (almeno conoscere i drinks in lista).
Un Gin Tonic è un Gin Tonic in tutto il mondo, qualsiasi
variante deve essere ben scritta il lista specificandola e
modificandone il nome (anche se si trattasse solo della
decorazione).

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr