clip_image002

Nasce TASTING ITALY,

il nuovo bimestrale de Il Sole 24 ORE Business Media

dedicato alla conoscenza e alla valorizzazione

del Made in Italy agroalimentare nel mondo

Milano, 29 giugno 2009E’ uscito in questi giorni il numero uno di Tasting Italy “the wonder foods around the world”, il nuovo prodotto editoriale de Il Sole 24 ORE Business Media che illustra, racconta e promuove le eccellenze del sistema eno-agroalimetare italiano sui mercati internazionali.

Con periodicità bimestrale, foliazione di 84 pagine, veste grafica elegante e testi in inglese (con abstract in italiano), Tasting Italy viene distribuito a una mirata mailing list di 8.000 destinatari, principalmente ristoratori italiani nel mondo, food and beverage manager delle catene alberghiere internazionali che vantano ristoranti di cucina italiana, ambasciate, consolati, camere di commercio italiane all’estero e alcuni selezionati gourmet shops ed enoteche. Inoltre, Tasting Italy è presente alle più importanti manifestazioni internazionali del food&drink.

Il battesimo della nuova rivista, avvenuto alla fiera Vinexpo di Bordeaux grazie all’ospitalità di Buonitalia SPA – cabina di regia del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali per la promozione e tutela dell’agroalimentare Made in Italy – è il secondo step di un articolato progetto del Sole 24 ORE Business Media per il canale Horeca che ha preso avvio a marzo 2009 con il lancio del mensile Ristoranti – Imprese del Gusto, destinato al pubblico professionale (35.000 copie) al quale Tasting Italy è legato da una consonanza di obiettivo: favorire la competitività della ristorazione italiana, anche all’estero, fornendo contenuti di cultura d’impresa.

Tasting Italy si propone come trait d’union tra i prodotti enogastronomici al cento per cento italiani e i luoghi nel mondo dove vengono proposti e consumati, affinché siano scoperti e riscoperti nelle loro qualità specifiche, nelle tradizioni, nell’utilizzo e nell’ineguagliabile e vitale rapporto tessuto con il territorio d’origine.

Tasting Italy è suddiviso in tre sezioni: True Italian, volta ad approfondire la conoscenza e l’utilizzo dei prodotti tipici, con utili schede organolettiche e un’accurata cartografia di servizio; Taste of Italy, che rende omaggio agli interpreti della cucina italiana in Italia e nel mondo; High Class Wines, che illustra le aree italiane più vocate al vino e profila gli autori dello straordinario rinascimento della nostra enologia. A queste tre principali sezioni si aggiunge anche Good News, “buone notizie”, un puntuale resoconto dal mondo dell’enogastronomia: eventi, personaggi e istituzioni che operano con passione ed ingegno per la valorizzazione del Made in Italy nel mondo.

Il primo numero di Tasting Italy, consultabile on line all’indirizzo www.tastingitaly.com, si apre con un’intervista esclusiva a Luca Zaia, ministro dell’Agricoltura, consapevole che i ristoranti italiani nel mondo hanno la funzione di “ambasciatori” e la cui attività rientra appieno nel nostro sistema Paese. Tra le eccellenze alimentari illustrate e raccontate spiccano l’olio extravergine d’oliva (protagonista della copertina), le peculiarità del Parmigiano Reggiano e del Grana Padano, e i sei prosciutti nazionali che si possono fregiare del marchio dop, di origine protetta. I grandi interpreti della cucina italiana visti da vicino sono Lidia Bastianich, la più famosa cuoca italiana in America e la coppia Annie Feolde e Giorgio Pinchiorri, che al ristorante stellato di Firenze hanno aggiunto altri locali in Oriente. Un contributo speciale, “Open Letter”, è a cura di Davide Paolini, il Gastronauta, autore di guide di ristoranti, promotore di eventi, e appassionato alfiere della tipicità. Il vino è rappresentato dallo spumante Prosecco di Conegliano Valdobbiadene, un fenomeno di notorietà e consumi e un prodotto intensamente legato al territorio; e da José Rallo, della Tenuta Donnafugata, l’imprenditrice che ha portato nel mondo l’immagine di una Sicilia qualitativa, seria, coraggiosa e proiettata nel futuro.

Le riviste Tasting Italy e Ristoranti – Imprese del Gusto sono diretti da Antonio Mungai.

Technorati Tag: ,,,
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr