Orticolario 2013 si svela

Orticolario 2013 vi istigherà a commettere "Peccati di gola in giardino"

“…lungo il percorso, tra espositori vivaisti ed artigiani, giardini allestiti e installazioni artistiche,i visitatori viaggeranno all’interno del gusto inteso nel suo significato più ampio: dal senso che si sviluppa attraverso la percezione dei cinque sapori fondamentali, al senso estetico dell’eleganza”.

Con questa dichiarazione Moritz Mantero, curatore di Orticolario, introduce la quinta edizione dell’evento dedicato al giardinaggio evoluto che si terrà dal 4 al 6 ottobre a Villa Erba, sul lago di Como, e che istigherà i visitatori a commettere – incessantemente e senza rimorso -“Peccati di gola in giardino”.

Sarà quindi il gusto il senso conduttore di questa edizione che proporrà laboratori del gustocondotti da esperti, per guidare alla scoperta dei sapori e delle caratteristiche dei prodotti naturali: dal caffè al cacao, dalla birra alle erbe aromatiche e selvatiche, al vino, al miele, ai distillati di frutta…
Anche i bambini saranno coinvolti in questa avventura grazie a laboratori creati appositamente per loro.

Orticolario, anche in questa edizione, conferma di essere un evento contenitore di eventi: non solo manifestazione dedicata a fiori, piante e oggetti legati al verde, ma esperienza sensoriale assoluta, aperta a suggestioni di moda, arte, design.

Per questo Orticolario ha bandito un concorso internazionale – rivolto ad architetti e progettisti di giardini, designer, artisti e vivaisti – per la realizzazione di spazi e giardini creativi nel Parco di Villa Erba. I vincitori saranno chiamati a realizzare le loro opere per Orticolario.
Saranno spazi originali ed immaginifici, di grande suggestione, che  trasmetteranno ai visitatori un importante  messaggio: il terrazzo, il giardino, il proprio spazio verde, è un’estensione della propria abitazione che richiede attenzioni e cure particolari.

http://www.orticolario.it/index.php?&pag=89&ins=261

Fiera Orticolario Villa Erba

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn