Franciacorta Rosè Brut D.O.C.G.

 

Vino dal carattere deciso unisce finezza, freschezza ed eleganza ad una buona struttura e persistenza che lo rendono particolarmente adatto ad essere consumato a tutto pasto.

Uve: Pinot Nero 80% Chardonnay 20%

Colore: rosa antico

Perlage: fine e persistente

Maturazione a contatto con i lieviti: 36 mesi.

Profumo: caratterizzato da  note di frutti di bosco e  da un piacevole sentore di crosta di pane.

Sapore: molto ampio e persistente legato ad una piacevole morbidezza.

 

Vino rosè Ferghettina Franciacorta

 

http://www.ferghettina.it/pag_prodotti.html

 

…e Inoltre…

 

CUVÉE BELLE EPOQUE 1999, Maison Perrier-Jouët

La cuvée Belle Epoque nasce da un processo creativo basato su intuizione e savoir faire. Adottando un sistema di separazione dei cru in piccoli tin, Hervé Deschamps lavora uno per uno i Grand Cru che rientrano nella composizione; successivamente, senza alcun assemblaggio di prova, realizza in un solo gesto l’assemblaggio finale. La cuvée Belle Epoque 1999 è stata fatta maturare più di cinque anni nelle storiche cantine della Maison Perrier-Jouët per esprimere tutto il suo potenziale e diventare oggi uno Champagne di eccezione.
Composizione: Chardonnay 55%, Pinot Noir 45%
La vista: la veste tende al giallo canarino con leggeri riflessi verdi, segno della forte presenza di Chardonnay. Presenta un’effervescenza intensa e regolare con perlage fine e vivace che forma un cordone di lunga tenuta in grado di sottolinearne l’eleganza.
Il bouquet: l’annata 1999 rivela degli Chardonnay raffinati, netti ed eleganti che emanano aromi floreali e fruttati di agrumi e frutta esotica. Emerge all’apertura, una nota floreale di fiori di biancospino per evolvere successivamente verso note mielate ed esibire in chiusura un tocco di brioche. I Pinot Neri apportano l’ossatura necessaria alla personalità del vino, pur rimanendo molto agili, delicati e suadenti.
Il palato: potenza, rotondità e persistenza distinguono questo grande vino. L’attacco in bocca è deciso, con una tendenza al burro fuso, alla mandorla e al torrone. È un vino aereo, setoso e dalla notevole persistenza.
GUSTALO COSÍ
Questa cuvée esclusiva si sposerà perfettamente con textures delicate ma ricercate come le capesante appena scottate, gli scampi alla plancia, un carpaccio di storione, il pesce crudo o il sushi.

 

Vino Maison Perrier-Jouët

 

La Maison Perrier-Jouët

 

La Maison Perrier-Jouët rappresenta con i propri valori di visione artistica, creatività, stravaganza e lusso, il simbolo dello spirito dello champagne: uno champagne prestigioso e dalla rara eleganza, dove si fondono savoir-faire e art de vivre. Da sempre la Maison Perrier-Jouët lavora esclusivamente su piccoli volumi privilegiando la rarità e l’eccellenza alla quantità, con un rigoroso approccio “limited edition”. Sceglie così di essere presente solo nei luoghi più esclusivi certa di poter essere apprezzata dai palati più esigenti.
Nata nel 1811 a Epernay dall’amore fra Pierre-Nicolas-Marie Perrier e sua moglie Adèle Jouet, la Maison Perrier-Jouët è orgogliosa delle sue capacità acquisite in due secoli di storia, in cui la produzione di champagne è prima di tutto un’arte: l’arte di ottenere uve eccellenti dai propri vitigni, fra i migliori della regione, grazie a un terroir praticamente perfetto (65 ettari classificati al 99,2% nella scala dei cru champenois); l’arte di combinare tradizione e avanguardia nella produzione delle sue cuvée uniche.
In due secoli di storia la Maison ha visto succedersi soltanto 7 Chef de Cave, che si tramandano i segreti e i tesori di uno stile e di una filosofia basati sull’eccellenza.
Simbolo della Maison sono gli anemoni, che nascono nel 1902 quale omaggio del maestro vetraio Émile Gallé. Questa creazione, non solo fa di ogni bottiglia della cuvée Belle Epoque un oggetto d’arte, ma conferisce al vino una dimensione estetica più marcata, quasi a rievocare l’opera del suo creatore, Hervé Deschamps.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr