Visner e Prunus

Vino, Visciole o Prugnoli

Il vino di visciole e il vino di prugnoli si ottengono da vini fatti fermentare con le visciole ne caso del "VISNER" o con le bacche dello spino nero (piu comunemente chiamati prugnoli o sganci) nel caso del "PRUNUS".

"VISNER" e "PRUNUS" venivano prodotti nelle campagne marchigiane prevalentemente per uso domestico, "il liquore della casa"; le tecniche di produzione possono essere diverse a seconda se si usa un vino fermo (cioè prodotto nell’anno precedente), ovvero un vino nuovo (mosto ancora in fermentazione).

I frutti raccolti, le visciole a giugno e i prugnoli a fine settembre, sono posti a mecerare con l’aggiunta di zucchero; lo sciroppo fermentato che se ne ricava viene aggiunto al vino.

I vini utilizzati sono il Sangiovese e il Montepulciano prodotti nell’azienda agricola Tonelli, mentre i frutti provengono dalle campagne locali (le visciole prevalentemente da Pergola e da Jesi, i prugnoli da Staffolo).

Dopo 4 mesi di fermentazione, a bassa temperatura, il "liquore" raggiunge i 14,5° / 15°, un grado alcolico che garantisce la stabilità al prodotto senza l’aggiunta di alcool.

La massa solida viene fatta decantare; la parte liquida, una volta separata da questa, viene filtrata e lasciata riposare in cisterne di acciaio, prima di venire imbottigliata.

CARATTERISTICHE DEL VISNER:

colore rosso rubino intenso, profumo di visciola intenso e persistente, gusto morbido e corposo, dolce ed aromatico con equilibrio. Delizioso "nettare" da dopo pasto o da meditazione, si abbina stupendamente con la pasticceria secca e con il ciambellone.

Si consuma sia giovane che invecchiato.

CARATTERISTICHE DEL PRUNUS DI VALLE REA:

colore rosso scarico, bouquet fruttato, intenso al palato, dolce ed aromatico con retrogusto asciutto. Ottimo con la pasticceria secca o con il cioccolato, con torte a base di frutta rossa fresca o in confettura, con il torrone, si raggiunge la sua massima resa con formaggi di carattere (fossa, morello, erborinati, lunghe stagionature). Date le sue caratteristiche organolettiche, puo essere classificato tra i prodotti da meditazione. Si consuma sia giovane che invecchiato.

Il "VISNER" e il "PRUNUS sono stati inseriti dalla Gazzetta Ufficiale n. 200 del 29/08/2003 nell’elenco dei prodotti agroalimentari tipici tradizionali della Regione Marche.

http://www.lapergolavini.com/1/visner_e_prunus_1887408.html

Vino Visner vino e visciole

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr