Domani, Domenica 20 settembre
Ultimo giorno di Festa a Martinengo (BG) con la ‘Patata d’Autore’

Dalle ore 9,00 alle ore 18,00
nel centro storico:
– promozione, esposizione e vendita della Patata di Martinengo, dei
prodotti tipici, locali e De.Co.;
– mostra di antichi attrezzi del mondo contadino.
Ore 15,00: visita guidata ai siti e monumenti storici di Martinengo
(Pro Loco – Iat Martinengo).
Ore 16,00: sfilata storica nel borgo a cura del “Gruppo Folcloristico
Bartolomeo Colleoni”.
Ore 17,00: degustazione gnocco arrostito di Patata di Martinengo con fonduta di Branzi.
Appuntamenti con la tradizione

Patata di Martinengo

La Patata di Martinengo
La Patata di Martinengo è un prodotto di nicchia da valorizzare.
Un tempo era largamente coltivata su tutto il territorio comunale,
tanto da caratterizzarne gli abitanti con il soprannome         “i Patatù de Martineng”.
La Patata di Martinengo è una patata a pasta bianca, le cui varietà
adatte alla coltivazione sono quelle che presentano questa caratteristica.
La più conosciuta è la Kennebec, una semi-tardiva caratterizzata da grossi tuberi tondo-ovali, buccia liscia di color giallo chiaro, pasta bianca, occhiatura
superficiale e cespo con foglie grandi. E’ resistente alla cottura, con colore mediamente fermo e non adatta ai fritti.
Una varietà particolarmente interessante
è la Imola, caratterizzata da tuberi lungo-ovali di pezzatura medio-grossa, buccia gialla molto
liscia, pasta color giallo chiaro, occhiatura molto superficiale e polpa di colore bianco panna.
Le eccelse qualità organolettiche di questa patata le derivano dal connubio tra il microclima ed il terreno propri del Comune di Martinengo.
Patata di Martinengo – De. Co.

image

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr