40 Planter’s Punch

image Categoria: Long Drink

Mise en place: Shaker, strainer, ghiaccio, arancia, succo di limone, Rum scuro, Granatina

Ingredienti e quantità:

1/2 oz (1,5 cl) Granatina

1 oz (3,0 cl) Succo di limone

2 oz (6,0 cl) Rum scuro

Completare con Soda

Esecuzione: Versare gli ingredienti nello shaker e versare direttamente nel tumbler senza filtrare, completare con seltz e guarnire con fetta d’ arancia e limone.

Jerry Thomas (nel libro ‘Dans Bon Vivant’s Companion’ di George A. Zabriskie del 1933) Barman nell’Hotel Planter a St. Louis, Missouri, è presentato come creatore di questo Drink nel 1840.

Un’altra fonte dice che questo Drink è nato in Giamaica nel 1879 durante l’inaugurazione della distilleria Myers’s Rum. Inventato dal fondatore Fred L. Myers.

Storia del Punch

Il termine “Punch” deriva da “Panch”, che in antica lingua indiana significa cinque, ed è arrivato nei Caraibi grazie ai marinai delle navi mercantili inglesi che l’hanno scoperto durante i loro viaggi in India.

Non a caso sono cinque gli ingredienti che compongono questo popolare drink caraibico, non vi è isola che non abbia una sua versione, e naturalmente tutti hanno la migliore, ma per primi a creare un Rum Punch sono stati gli abitanti delle Barbados e la sua ricetta è riportata in versi dal detto popolare che suona così: One of sour, Two of sweet, Three of strong, Four of weak, Five drops of bitters and a nutmeg spice. Serve well chilled with lots of ice.

Che si puo’ tradurre con: Una parte di acido (succo di lime), Due di dolce (sciroppo, solitamente granatina), Tre di forte (rum), Quattro di leggero (succhi di frutta o anche acqua, secondo le varie ricette) Cinque gocce di bitters (Angostura) e un po’ di noce moscata, servire ben freddo con tanto ghiaccio.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr