27 Bellini

image

 Categoria: Long Drink Sparkling Aperitivo

Mise en place : Flutè da champagne, colino ( Cinoise ) pesche bianche, Prosecco

Ingredienti e quantità:

1-1/2 oz (4,5 cl) Puree di pesca

3 oz (9 cl) Prosecco

Esecuzione: Il nettare di pesca, si ottiene schiacciando a mano ( guantata) le pesche rigorosamente bianche ( H6 o Paola ), tagliate a pezzi con la buccia nel cinoise (imbuto in metallo usato principalmente in cucina). Si consiglia questo metodo perché è l’unico che permette di estrarre il succo al naturale, e il contatto con le bucce dà quella leggera colorazione rosa, caratteristica del Bellini, altrimenti ottenuta con l’aggiunta d’alcuni lamponi freschi. L’alternativa e data dal frullatore o dalla centrifuga, ma nel primo caso, il succo risulterebbe " gonfio" infatti il frullatore, emulsionando, incanala un certo quantitativo d’aria, e nel caso della centrifuga è più difficile ottenere la colorazione delle bucce.

Il succo cosi ottenuto si versa direttamente nel bicchiere e si completa con il Prosecco.

– Inventato da Giuseppe Cipriani all’Harry’s Bar di Venezia nel 1948 in occasione di una mostra di Giovan Battista Bellini detto Giambellino, pittore del Rinascimento. Utilizzando Pesche Bianche e vino Prosecco

– Il Bellini è stato inventato fra il 1934 ed il 1948 da Giuseppe Cipriani, capo barista dell’Harry’s Bar. Per via del suo colore rosato che ricordò a Cipriani il colore della toga di un santo in un dipinto del pittore Giovanni Bellini, egli nominò il cocktail Bellini.

– Il drink divenne una specialità stagionale dell’Harry’s Bar di Venezia, uno dei locali favoriti da Ernest Hemingway, Sinclair Lewis e Orson Welles. Successivamente divenne molto popolare anche alla sede dell’Harry’s Bar di New York. Dopo che un imprenditore francese instaurò una rotta commerciale per trasportare polpa di pesche bianche fra le due località, il cocktail divenne un classico perenne.

Variante: Il Tintoretto è una variante dei cocktail Bellini, Rossini e Mimosa. Viene preparato con il succo di melograno e prosecco.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr